20/01/2020

Europallet, EUR, EPAL: standard europei ed internazionali e misure dei pallet per il trasporto e stoccaggio delle merci

Europallet, EUR, EPAL: standard europei ed internazionali e misure dei pallet per il trasporto e stoccaggio delle merci

Il pallet è oggi la base per appoggiare e/o per movimentare la merce più diffusa al mondo.
Siamo passati nel tempo da una fase iniziale in cui le misure del pallet erano lasciate alla totale discrezione dei singoli utilizzatori, ad un momento in cui per esigenze prettamente commerciali si è passati ad un inizio di uniformità, arrivando alla situazione odierna in cui il pallet per usi generici ha caratteristiche standard. A condizione che riporti le regolari omologazioni, il pallet è diventato un’attrezzatura scambiabile quasi ovunque, risolvendo il problema del dover riportare al punto di partenza il pallet stesso ogni volta che fosse terminata la sua utilizzazione nel singolo trasporto.

 ACQUISTA PALLET EPAL / EUR. VAI ALLO SHOP 

 

La diffusione dell’uso pallet nel contesto europeo è andato a definirsi nel tempo in due principali misure, ovvero quella da mm 800×1200 definita come pallet “EUR” e la misura da mm 1000×1200 gergalmente conosciuta come pallet “Philips” o Pallet Europeo.

— IL PALLET CON LA MISURA 800x1200 mm VIENE DEFINITO COME  "EUR" PALLET —
— IL PALLET CON LA MISURA 1000x1200 mm VIENE DEFINITO COME  "PHILIPS" PALLET 

Entrambe le misure sono caratterizzate da una altezza da terra e conformazione della base rappresentata da 9 piedini (da 145 e 100 mm di lato), uniti inferiormente tra loro in gruppi di tre attraverso listelli di legno dallo spessore di 22 mm poste nel senso della misura maggiore.

I primi esempi di interscambiabilità dell’attrezzatura si ebbero anche grazie alla collaborazione delle imprese ferroviarie che procedettero all’approvvigionamento di pallet in grande numero, marcandoli con il loro logo sui piedini, accompagnato dalla scritta “EUR” inserita in un ovale. Con emanazione del 9 dicembre 1960 l'allora Autorità CEE decise per la prima volta che i pallet potevano circolare liberamente dagli stati membri senza essere soggetto ad imposta daziaria.

Già in questo primo stadio vennero decise delle caratteristiche minime comuni in fatto di qualità dei materiali utilizzati e l’armonizzazione ha continuato fino ai giorni nostri e fino all’emanazione delle specifiche tecniche, attualmente in uso, che un pallet deve rispettare per potersi fregiare del logo registrato (EPAL-EUR).

Nell’ultima revisione regolamentare sono stati tenute in particolare considerazione le tematiche relative all’ecologia e alla sicurezza sanitaria. Evidenziata nel pallet con la scritta ovale “EUR” e successivamente di “EPAL”.

La misura 800×1200 mm è il formato che consente di utilizzare al meglio la superficie dei mezzi di carico più diffusi, potendo sfruttare automezzi di varie grandezze, dal più piccolo furgone al rimorchio più grande. Se consideriamo che un semirimorchio standard ha una base di carico di circa 13,6 x 2,5 metri, significa che ha la capacità di 34 euro-pallet.
 

— L'EUR PALLET 800X1200 È LA MISURA IDEALE PER I TRASPORTI SU MEZZI DI CARICO —


Di contro ha l’inconveniente di questa misura è quello di non essere idonea per i container da 20 e 40 piedi e crea problemi logistici nelle spedizioni oceaniche marittime.

Negli Stati Uniti e nel Centro-Nord America la dimensione standard è il 40×48 pollici (equivalente nelle dimensioni circa al 1000×1200 mm europeo). Mentre in Asia è utilizzata frequentemente la dimensione 1100×1100 mm a pianta quadrata. 

Saremo presenti a MECSPE Bologna dal 6 all'8 marzo 2024. Ti aspettiamo allo stand E01, padiglione 29